sabato 24 gennaio 2015

MANGIA CIO' CHE LEGGI # 17: gallina ( nel mio caso pollo) alla Valentino, da AFRODITA di Isabel Allende

dove acquistare


Questo libro l'ho letto molti anni fa, penso quando facevo le scuole superiori, acquistato sulla scia del mio amore per la capacità di narrare le storie di Isabel Allende e per la mia passione per la cucina e i sapori esotici.
E' un libro diverso dai soliti dell'autrice, ma ricco di profumi e atmosfere sexy per la coppia e per il palato.
L'ho riscoperto spolverando la mia libreria, erano anni che non lo toccavo, ed è stato magnifico riscoprire una serie di ricette fantastiche. Molto ricche, saporite speziate, del vero food porn.
Ero indecisa quale ricetta proporvi, perchè molte sono veramente opulenti, e alla fine ho optato per la gallina alla Valentino, rivisitata da me...diventata pollo alla valentino.

Trama:

Passeggiando per i giardini della memoria, tra gli spiriti del passato e quelli del futuro, Isabel Allende scopre che i suoi ricordi sono indissolubilmente legati ai sensi e che il piacere dell'amore e quello della cucina, amici inseparabili, accompagnano la sua vita e la sua arte, le sue storie e i suoi desideri. I legami tra erotismo e gastronomia colorano le sue riflessioni, guarniscono le sue ricerche familiari, insaporiscono i suoi incontri. Incurante dei rigidi confini che separano i generi letterari, l'Allende si aggira scanzonata e pungente tra facezie e tabù sessuali. Il tutto servito con tanti disegni, un pizzico di divertita misura e una spruzzata di delicata autoironia.

"Mi pento delle diete, dei piatti prelibati rifiutati per vanità, come mi rammarico di tutte le occasioni di fare l'amore che ho lasciato correre..."
 RIPORTO LA RICETTA COSÌ COM'È....PAG.289 (le parti sottolineate sono le mie varianti)

INGREDIENTI:
  • 1 petto di gallina (1 petto di pollo a cubetti)
  • 1 cucchiaio di farina
  • 1 cucchiaio di burro
  • 1/2 azza di panna
  • 1/2 tazza di brodo caldo (io ne ho usata 1 + 1/2 versate poco alla volta)
  • 1/4 di arachidi tostate
  • 1 rosso d'uovo (più un cucchiaio di latte)
  • una punta di salsa worcester
  • 1 cucchiaio di peperone bollito e sminuzzato
  • 4 cucchiai di liquore al cioccolato (4 cucchiai di ruhm mescolati a un cucchiaio di cacao amaro)
  • 1/2 cucchiaino di salsa di peperoncino
Mescola in una pentola il burro con la farina e fai dorare l'impasto, (mi sono aiutata con un cucchiaio, così da schiacciare bene i grumi)
poi aggiungi la panna e il brodo mescolando perchè non si formino grumi. Unisci alla salsa il petto di gallina tagliato in  4  e condito con sale e pepe.
Fai cuocere mezz'ora nella pentola chiusa a fuoco basso, rigirando di tanto in tantoi pezzi di carne (e se serve aggiungendo un po' di brodo poco alla volta). Togli dal fuoco. Sbatti il rosso d'uovo con un po' di latte e unisci il peperone, il liquore, la salsa piccante la salsa Worcester e le arachidi.
Fai cuocere altri 10 minuti a fuoco bassissimo sempre mescolando (Io ho prolungato un po' la cottura per fare restringere la salsa).
Questo piatto è ancora più buono riscaldato il giorno dopo.(VERO!)

Io ho cotto il tutto in un pentola di coccio tajine, ma va bene qualsiasi pentola in coccio o una a fondo spesso.

Servite il vostro pollo in ciotole, guarnito con arachidi e pane nero
oppure accompagnato da riso bianco.
Nonostante gli ingredienti insoliti per la nostra cucina, il cacao, le arachidi, il piccante sono tre sapori che esaltano a meraviglia il pollo trasformandolo in un piatto di carne ricco, che stupirà i vostri commensali.

ESOTICO SENZA SCONVOLGERO TROPPO IL PALATO!







Nessun commento:

Posta un commento