mercoledì 22 aprile 2015

Rolatine di vitello al sugo


Un secondo piatto forse un po' vintage ma sempre molto apprezzato, buonissimo appena preparato ma ottimo il giorno dopo anche freddo, eccezionale per le gite fuori porta accompagnato con pane fresco per la "scarpetta".

INGREDIENTI:

  • 250g di vitello magro tagliato fine come per fare il carpaccio 
  • 2 uova sode
  • 70g di grana padano
  • 2 cucchiai di farina
  • 350g di passata di pomodoro
  • 50 ml di vino bianco
  • 300 ml d'acqua
  • 4 cucchiai d'olio
  • 1 dado per soffritto oppure 1 cucchiaio di preparato pronto di soffritto congelato
  • rosmarino, timo, origano freschi
  • sale e pepe q.b.
  • 1 cucchiaino di zucchero
 Ho utilizzato una pentola in coccio, ma se non l'avete andrà bene un tegame dai bordi alti.

Scaldate 2 cucchiai d'olio con il dado di soffritto e le erbe lavate e asciugate con carta da cucina, fate rosolare per 3 minuti senza fare scurire la cipolla, aggiungete la passata di pomodoro il vino, l'acqua, lo zucchero, aggiustate di sale e pepe e fate cuocere per 20 minuti facendo evaporare il liquido che avete aggiunto.
 Nel frattempo preparate le rolatine, 250g di vitello per me erano 4  fette tagliate sottili grandi cosi le ho tagliate a metà per ottenere 8 porzioni.
Stendetele sul piano di lavoro, sbucciate le uova sode e tagliatele ognuna in 4 spicchi, tagliate il formaggio in 8 bastoncini. Sistemate quindi su ogni fettina uno spicchio e un pezzetto di formaggio e arrotolate. Io non amo usare gli stuzzicadenti perchè al momento di mangiare sono fastidiosi da eliminare, perciò quando faccio le rolatine cerco di avvolgere il ripieno arrotolando la fettina si di esso e contemporaneamente e richiudendola man mano sui fianchi così da ottenere un fagottino. Il segreto della riuscita sta nel scegliere fettine sottilissime, altrimenti usate pure gli stuzzicadenti.


 Una volta fatto tutte le rolatine passatele leggermente nei due cucchiai di farina.


 Scaldate l'olio rimasto in una padella antiaderente e rosolateci velocemente la carne, giusto un paio di minuti per lato e poi trasferitele all'interno del sugo dove continuerete la cottura per altri 15/20 minuti. Eventualmente aggiustate di sale.


Servitele intiepidite con il loro sughetto e delle belle fette di pane, come contorno delle patate al forno o dell'insalata.

Usare il grana come formaggio, evita la dispersione in cottura e insaporisce l'uovo.
Avanzatene qualcuna da mangiarvi al volo fredda il giorno dopo...una bontà!

Nessun commento:

Posta un commento