domenica 21 giugno 2015

La mia salsa Gravy....



La salsa Gravy non è altro che un modo per riutilizzare i fondi di cottura della carne e degli arrosti, mio nonno appunto per servire un arrosto grondante di salsa aggiungeva al fondo un po' di burro e farina.
Mio padre poi adorava usare questo fondo di cottura per condirci gli agnolotti.
In viaggio di nozze, mangiavo quasi ogni giorno del riso pilaf innaffiato di questa salsa senza sapere che in realtà era la versione più raffinata di quella che facevano mio nonno e mio papà.
Siccome non è che si hanno sempre a disposizione arrosti o simili ho pensato di farne una versione rapida ma assolutamente perfetta nel sapore, utilizzando un piccolo aiutino, l'estratto di carne Liebig.
con questa salsa ci potrete condire anche solo un riso bianco scialbo rendendolo qualcosa di speciale e gustoso, oppure per condirci gli agnolotti, ma in realtà domani vi proporrò un modo per noi insolito ma che in Canada è un vero piatto Nazionale. Ma per ora occupiamoci della salsa....
INGREDIENTI:

  • 400ml di brodo di pollo (io l'ho ottenuto con 400 ml di acqua bollente e un cucchiaino del mio Dado di pollo)
  • 50g di burro
  • 25g di farina 00
  • 1/2 cucchiaino di estratto di carne liebig
In un pentolino dai bordi alti fate fondere il burro con la farina,
appena si formerà un cremina
aggiungete 250 ml di brodo caldo e l'estratto di carne mescolato bene e continuate a cuocere finchè la salsa non si addenserà.
Togliete dal fuoco e aggiungete il restante brodo sempre mescolando. la salsa dovrà essere cremosa ma non troppo densa,
dovrà avere la consistenza del ketchup per intenderci, quindi se risulta troppo luquida rimetetela sul fuoco qualche secondo , se troppo densa aggiungete del brodo.
Per comodità potete anche trasferirla in una bottiglia per salse per dosarla meglio all'occorrenza oppure in una semplice salsiera. Ricordatevi di usarla tiepida.

Veloce, gustosa, vellutata....domani vi darò quindi la mia versione delle patate poutine, ovvero le mie patate incasinate!

Nessun commento:

Posta un commento