sabato 6 giugno 2015

MANGIA CIO' CHE LEGGI # 35 crostatine di albicocche al profumo di cannella da "Non mi piaci ma ti amo" di Cecile Bertod



Molto fresco...direi che è l'aggettivo giusto per questo romanzo. Non conoscevo quest'autrice ma adesso porrò rimedio alla mia lacuna perchè questo libro mi è piaciuto tantissimo.
Una penna ironica che ti cattura dalle prime righe. Una storia pronta per il cinema secondo me, una bella commedia romantica ma molto divertente.
Due personaggi forti, se pur avrei preferito un po' più pov maschile, ma comunque la freschezza della protagonista, direi una di noi, compensa benissimo!
Lo consiglio a chi sta cercando romanticismo ma soprattutto divertimento e svago, perchè è una lettura priva di drammi ma a suo modo ricca di sentimenti.

Non riesco a capire le recensioni negative che ho letto in giro....io l'ho trovato adorabile, la trama può apparire scontata già sentita, ma la Bertod riesce a farla sua e renderla nuova.

TRAMA:
Thomas e Sandy: lui nobile e ricchissimo, lei di semplici origini irlandesi. È solo l’amicizia tra le loro famiglie a unirli. Capita così che ogni anno i due trascorrano le vacanze estive a Garden House, la favolosa residenza dei Clark. Sandy odia quei mesi, perché detesta Thomas, il suo stile di vita, i suoi amici. Crescendo, i due si perdono di vista finché...
Alla morte del nonno, durante la lettura del testamento, Thomas si trova di fronte a un annuncio sconvolgente: potrà ereditare ogni bene solo a patto che metta la testa a posto e si sposi. E con chi? Proprio con quella Sandy Price che non vede da almeno cinque anni. Deciso ad aggirare la volontà del nonno, Thomas cerca di contattare la ragazza per convincerla a tirarsi indietro. Sandy, però, sta attraversando un momento complicato: è disoccupata ed è sul punto di perdere l’anticipo versato per acquistare un piccolo bistrot. E quando all’improvviso si presenta la possibilità di coprire ogni spesa, finisce per accettare la bizzarra proposta. Ma cosa ci si può aspettare da un fidanzamento, se lui e lei si odiano sin da piccoli? Nulla di buono, a meno che, tra una finzione e l’altra, non accada qualcosa di assolutamente imprevisto...

E visto che Sandy è una golosona e non riesce a rinunciare ai dolci ecco le crostatine all'albicocca al profumo di cannella che mangia dopo una cena a bordo dello yacht di Thomas...

INGREDIENTI per 4 crostatine:

  • 1/3 di di dose della mia pasta frolla (fate come me, preparatela tutta e quella che avanzte potete congelarla per la prossima volta)
  • 4 cucchiai di crema pasticcera
  • 2 albicocche mature
  • 1 cucchiaino di cannela
  • 4 cucchiaini di zucchero di canna meglio se muscovado
  • per decorare granella di nocciole o zucchero di canna


Accendete il forno a 180°, lavate le albicocche, tagliatele a metà ed eliminate il nocciolo, affettatele sottilmente senza dividere le fettine ottenute.
Stendete la pasta frolla di circa 5 mm di spessore, ricavatene 4 dischetti utilizzando lo stampo delle crostatine per tagliare la pasta.
Imburrate ed infarinate gli stampi e sistemate la pasta all'interno schiacciando con le dita per farla aderire, bucherellate con la forchetta il fondo.
Coprite ogni crostatine con della carta forno e del riso o dei legumi secchi e cuocete in forno per 8 minuti. Estraete ed eliminate la carta forno con i legumi.
Mescolate la cannella con la crema pasticcera e distribuite un cucchiaio in ogni crostatina.
Sistemate al centro la mezza albicocca affettata e cospargete di zucchero di canna. Rimettete in forno per 10/15 minuti.

 Lasciate raffreddare completamente prima di gustarle. A piacere cospargete la superficie di zucchero di canna o granella di nocciole.
Sono una vera delizia di contrasti, la croccantezza della pasta, l'asprezza dell'albicocca e l'aroma dolce della crema...ogni morso è una vera libidine!
Abbinate ad un te' caldo in compagnia di questo libro sono perfette per un pomeriggio di relax!




3 commenti:

  1. Mi è piaciuta moltissimo questa recensione e devo dire che le crostatine sembrano deliziose, perfette per la stagione calda che si avvicina!
    P.S. Amo le foto che abbini al procedimento, sembra di quasi di partecipare alla magia :)

    RispondiElimina