sabato 29 agosto 2015

MANGIA CIO' CHE LEGGI # 43: tortine al burro di arachidi da "Trovando te" di Jennifer Probst


Dopo un mese, rieccomi con la mia amata (almeno da me) rubrica "MANGIA CIO' CHE LEGGI", in questo periodo di riposo ho divorato parecchi romanzi e ho trovato nuovi spunti per voi. Iniziamo con l'ultimo libro di Jennifer Probst, "Trovando te", terzo volume della serie Cuori solitari, ma anello di congiunzione tra questa serie e quella dei "contratti"e a parer mio il più bello.
TRAMA:

Genevieve MacKenzie, giovane chirurgo in carriera, sta per sposare il primario del reparto: un matrimonio fantastico che corona i suoi sogni.
D’altronde Genevieve sa perfettamente quel che vuole dalla vita… almeno fino a quando un impulso improvviso la costringe a una fuga precipitosa attraverso una finestra della chiesa proprio il giorno delle nozze. E quando Wolfe si ritrova fra le braccia la promessa sposa a gambe all’aria sul retro della chiesa non si pone troppe domande. La aiuta a rialzarsi e la porta via con sé, determinato a proteggerla e a scoprire la verità dietro il gesto disperato di lei. Il problema è che i sentimenti di Wolfe e Genevieve superano ben presto i confini della profonda amicizia che li lega da anni, minacciando di distruggere tutto quel che entrambi avevano costruito fino a quel momento.
Ho trovato una maturazione evidente nel modo di scrivere della Probst già nei precedenti due ma con questo ne ho avuto la conferma. La storia di Gen e Wolf mi ha colpito particolarmente, l'amore nato da un'amicizia per me è il più bello. I sentimenti descritti, mi hanno emozionato tantissimo, il personaggio di Wolf che mi aveva già incuriosito nel quarto libro dei contratti mi è entrato dentro. Il rapporto tra David e Gen mi ha fatto infuriare perchè è una cosa che accade a troppe coppie e spero che questa storia serva a fare aprire gli occhi a tanti.
Complimenti quindi!
Dimenticavo, mi è piaciuto molto anche ritrovare altri personaggi a me cari come la signora Conte...
Wolf è da sospiri e occhi a cuore, quindi perchè non proporvi il suo confortfood, Le tortine al burro d'arachidi?

INGREDIENTI per 4 tortine:
  • 100g di cioccolato fondente di buona qualità
  • 4 biscotti al burro
  • 4 cucchiai di burro d'arachidi
  • arachidi salate per decorare 
  • 1 cucchiaino d'olio d'arachidi
Vi serviranno dei pirottini da tortine, ma se non li trovate usate pure quelli da muffin, otterrete così 6/8 torine più piccole.

Spezzettate il cioccolato in un recipiente che possa andare al microonde e scioglietelo a massima potenza per 60 secondi, fermandovi per mescolare a 40 secondi. Aggiungete poi l'olio e mescolate bene. Versate una cucchiaiata di cioccolato in ogni pirottino e con un pennello da cucina, distribuitelo uniformemente sul fondo e sui lati. Se utilizzate i pirottini da muffin, userete meno cioccolato e dovrete sporcare i lati solo fino a metà pirottino. Lasciatele raffrddare ed indurire 10 minuti in congelatore.

Utilizzando un sacchetto per il congelatore sbriciolate i biscotti inserendoli all'interno e frantumandoli a pugni (molto terapeutico per il cattivo umore) oppure usando un peso.


Unite le briciole ottenute al burro d'arachidi e mescolate bene, fino ad ottenere un composto omogeneo e morbido.
Prendete le basi delle tortine dal congelatore e riempitele ognuna con 1/4 di composto, livellatelo bene con il dorso del cucchiaio e le dita, fate riposare in congelatore altri 10 minuti.

Suddividete il restante cioccolato su ogni tortina e con il pennello ricoprite tutto il composto di burro d'arachidi.


Per creare un contrasto di sapori e una piccola decorazione frivola sistemate delle arachidi salate sulla superficie delle tortine e ponetele in frigorifero a riposare per una notte.


Ora sono pronte da gustare, basterà eliminare la carta e servirle ben fredde.

Sono una vera e propria bomba calorica ed energetica, ma sono veramente buone e confortanti. Un morso è capace di riappacificarvi con il mondo intero!





Nessun commento:

Posta un commento