sabato 12 settembre 2015

MANGIA CIO' CHE LEGGI # 45: Torta di mele Nonna Paulina da "IO MI VOGLIO BENE gli indispensabili in cucina" di Marco BIanchi

In queste ultime settimane penso di avervi fatto una testa gigante con il libro di Marco Bianchi "IO MI VOGLIO BENE gli indispensabili in cucina" edito dalla Mondadori.
Quindi mi sembrava d'obbligo dedicargli un sabato con la mia rubrica MANGIA CIO' CHE LEGGI proponendovi direttamente una sua ricetta tratta dal suo illuminante libro, "La Torta di mele di nonna Paulina".

Sono sempre scettica ad acquistare questo genere di libri, ma Marco Bianchi l'ho conosciuto come ospite di radio deejay, e mi ha subito conquistato con la sua positività e il suo messaggio
Da foodblogger e mamma cerco sempre di ottenere il massimo risultato con il minomo sforzo e i migliori ingredienti. Questo libro è stata una rivelazione, per prima cosa come è scritto. Senza paroloni inutili, senza demonizzare determinati ingredienti, leggerlo è un piacere, sembra di sentire Marco parlare dal vivo, mi sono divertita, è scritto da un ragazzo con l'amore per la buona e sana tavola, con passione nel trasmettere a noi il suo sapiente messaggio.
Dopo le vacanze ho stilato una lista d'ingredienti e sono corsa subito al supermercato a sperimentare questi nuovi ed invitanti sapori, sto imparando molto e spero di riuscire a condividere con voi il mio entusiasmo con le ricette del mio blog.
Consiglio a tutti di leggerlo perchè vi aprirà gli occhi su molte cose.

Ricetta presa così com'era dal libro e provata per voi.

INGREDIENTI:
4 cucchiai di olio di semi
3 mele Renette
200 g di farina di tipo 1
100 g di farina integrale
1 pizzico di Sale
la scorza 1 limone
250 ml di latte di soia
1 bustina di lievito per dolci
4 cucchiai di zucchero
Lavate le mele, riducetele a cubetti e tenetele da parte
Impastate tutti gli altri ingredienti in ciotola capiente, aggiungendo il liquidi poco per volta. In ultimo incorporate le mele, quindi trasferite l'impasto in una tortiera. A voi la scelta: se la preferite rettangolare otterrete una torta piuttosto bassa
se vi buttate sul classico stampo rotondo la torta crescerà di più.
In ogni caso, infornate per circa 1 ora a 180 gradi. Il mio consiglio è
Mettere in forno una ciotolina piena di acqua: libererà un po di vapore e la torta vi stupirà con la sua morbidezza!


 Le uniche cose che ho cambiato sono state il tempo di cottura e la qualità delle mele...la mia torta ha cotto 30 minuti a 180° in forno statico e ho usato mele golden perchè le renette non ci sono ancora, ma il risultato è stato ottimo, una torta morbida perfetta per la colazione di tutti i giorni!

Nessun commento:

Posta un commento