sabato 5 dicembre 2015

MANGIA CIO' CHE LEGGI # 56: Cioccolata calda (per intolleranti ai latticini) con marshmallow ispirata da "Accadde a Natale" di Sara Morgan


La conclusione perfetta per una serie che ho amato fin dalle prime righe del primo romanzo. Questo libro è il connubio perfetto tra buoni sentimenti, romanticismo, perfetta ambientazione e spirito del Natale.
Sara Morgan ci trasporta con la sua penna sulle montagne dello Snow Cristal, leggere questo libro ti fa sentire la neve sotto i piedi, ti fa venir voglia di fare l'albero di Natale e di berti una cioccolata calda, senza però cadere nello scontato. Troviamo comunque temi importanti come l'amore genitoriale in diverse forme, l'amicizia tra uomo e donna, il bullismo a scuola, insomma un bel romanzo che ci fa staccare completamente la spina.
Quindi come per i precedenti romanzi, una bella ricetta ispirata da questo ci stava bene, e perchè no una bella cioccolata calda, più volte citata nel libro?
Ho voluto però provare qualcosa di diverso, eliminando i latticini e utilizzando il cacao amaro al posto della cioccolata.

TRAMA:
Questo Natale, Tyler O'Neil, ex campione di sci, affascinante rubacuori e papà single ha una sola missione: regalare a sua figlia Jess il miglior Natale della sua vita. Il fatto che la sua migliore amica, Brenna, bella e sexy da morire, sarà temporaneamente ospite del suo chalet allo Snow Crystal Resort, al completo per le feste, è una deliziosa distrazione che lui deve assolutamente ignorare. L'amicizia che lo lega a Brenna, infatti, è forse l'unica relazione che non ha ancora rovinato. E non ha alcuna intenzione di farlo adesso. Brenna è da sempre innamorata di Tyler e stargli così vicino si rivela una vera tortura: come può concentrarsi nell'essergli solo amica quando lui dorme nella stanza di fianco? E' possibile che in questo magico Natale i suoi sogni possono finalmente diventare realtà?

INGREDIENTI per 1 tazza:

  • 1 tazza di latte di soia delicato
  • 2 cucchiai di cacao amaro in polvere
  • 2 cucchiaini di maizena
  • 1 stecca di cannella
  • 1/3 di baccello di vaniglia
  • Cannella in polvere q.b.
    Il "FABISOGNO GIORNALIERO" si riferisce alla cioccolata senza marshmallow

Se non avete problemi di intolleranze usate pure la stessa quantità di latte normale, ma vi assicuro che questa cioccolata non ha nulla da invidiare alle classiche.
Bisognerebbe procurarsi dei mini marshmallow ma in Italia sono molto difficili oppure costosi da reperire, io ho utilizzato dei classici marshmallow bianchi che ho tagliuzzato in pezzi più piccoli.


Setacciate il cacao con la maizena in una ciotola, incidente il pezzetto di vaniglia ed estraete i semi, aggiungeteli insieme al baccello e alla stecca di cannella al latte in un pentolino. Portate a bollore, rimuovete il baccello e la stecca di cannella e abbassate il fuoco. A pioggia aggiungete il cacao e la maizena setacciati, riportate a bollore sempre mescolando con la frusta,
cuocete fino a densità desiderata, a me piace abbastanza densa, in grado di sostenere i marshmallow, ci vorranno circa 5 minuti.
Servite in una tazza capiente con una spolverata di cannella e pezzetti di marshmallow a piacere.
Una calda coccola per riprendersi dal freddo o semplicemente per accompagnare un buon libro come questo.

Nessun commento:

Posta un commento