venerdì 29 gennaio 2016

Scrigni di pasta Fillo, pere, miele e cannella

Dopo un'antipasto salato, un dessert croccante, caldo e avvolgente con la pasta fillo, frutta di stagione, miele, cannella e mandorle.
INGREDIENTI per 4 persone:
  • 5 fogli di pasta fillo
  • acqua con un filo d'olio emulsionati
  • 1 pera grande
  • 4 cucchiai di miele
  • 2 cucchiai di scaglie di mandorle
  • 2 cucchiaini di cannela
  • 2 cucchiaini di zucchero muscovado
  • burro per le pirofile
  • a piacere 4 cucchiai di yogurt greco cremoso per accompagnare
Lavorare la past fillo può essere complicato perchè tende a seccare e ad asciugarsi velocemente, ma basterà organizzarsi e non avrete problemi.
Preparate tutti gli ingredienti sul piano di lavoro,il miele, la cannella, le mandorle e lo zucchero sbucciate la pera, levate il torsolo e tagliatela a pezzettini, predisporre la ciotola con l'emulsione di acqua e olio con un pennello da cucina.
Srotolate la pasta e dividete i fogli. Spennellate il primo con l'emulsione, ricoprite con il secondo foglio e ricominciate con l'emulsione così fino alla fine dei fogli. tagliateli a metà per la lunghezza e sistemateli in due piccole pirofile lunghe una ventina di centimetri oppure tagliateli in 4 e sistemateli in 4 cocotte. In entrambi i casi imburrate il fondo.
Sistemate in ognuna metà dei cubetti di pera, metà delle mandorle, 2 cucchiai di miele e uno cucchiaino di cannella, richiudete i fogli sulla superficie e spolverate di zucchero di canna.
Vi consiglio di infornare poco prima di servire perchè è un dolce che va gustato tiepido, quindi una volta preparate le pirofile coprite con un foglio di carta forno bagnato e strizzato a contatto e conservate in frigorifero fino al momento di cuocere. Va comunque preparato non più di un paio di ore in anticipo.



Cuocete quindi in forno caldo per 30 minuti a 180°, lasciate intiepidire, tagliate a metà e servite in un piattino accompagnando con una bella cucchiaiata di yogurt greco ben freddo. Se scegliete le cocotte, servite direttamente con lo yogurt sulla sommità del dolce.




Nessun commento:

Posta un commento