sabato 9 aprile 2016

MANGIA CIO' CHE LEGGI #69: shortbred alle gocce di cioccolato ispirati da "Tutto ma non il mio tailleur" di Cecile Bertod

Cosa dire, fresco, frizzante, divertente, romantico.....favoloso! Ho passato delle ore veramente piacevoli! Finalmente un romance diverso! Nessun dramma tormentato di passati e presenti difficili, ma "soltanto" una storia contemporanea, ambientata in un luogo sperduto ma accogliente, personaggi veri, caldi, reali.
La scrittura fluida, coinvolgente, l'ironia dell'autrice è un balsamo per tutte quelle letture seppur belle, pesantone che vanno tanto di moda ora.
Un tipo di storia per come è raccontata e per come è scritta, degna di autrici straniere, mi viene naturale un paragone con Kristan Higgins.... BRAVA CECILE!
Nel libro non c'è citato un piatto vero e proprio, solo tanta birra! Però all'inizio del romanzo, al primo battibecco tra i due protaganisti, Ethan sgranocchia dei frollini con gocce di cioccolato, così visto che parliamo di Scozzia, perchè non abbinarci degli Shortbread con gocce di cioccolato?
Un buon libro e biscotti, il connubio perfetto!

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
  • 250g di farina
  • 40g di mandorle
  • 200g di burro
  • 75g di zucchero
  • 1 confezione di gocce di cioccolato 100g
Foderate con carta forno una grossa teglia e accendete il forno a 180°.
Tritate le mandorle con lo zucchero in un mixer, aggiungete gli altri ingredienti  e frullate fino ad ottenere un composto omogeneo, deve risultare tipo la pasta frolla ma molto più morbido., a questo punto aggiungete le gocce di cioccolato e lavorate ancora un po' alla velocità più bassa per inglobarle al composto.
Versate il tutto nella teglia e livellate bene, per fare meno fatica vi consiglio di aiutarvi con un foglio di carta forno, posizionatelo sopra l'impasto e poi livellate con il palmo delle mani, in questo modo farete più infretta e l'impasto non s'incollerà alle mani o alla spatola. Ricordatevi poi di rimuovere il foglio prima di infornare.
Cuocete in forno caldo per 20 minuti, deve appena cominciare a dorare.
 Sfornate lasciate intiepidire 5 minuti nella teglia e tagliate in quadrotti o triangoli con un coltello seghettato, lasciate raffreddare nella teglia, perchè spostarli tiepidi è rischioso, sono molto delicati quando caldi.
Si conservano  fino a due settimane in un contenitore ermetico, ma dubito che possano durare tanto così!

Vi lascio il link d'acquisto per il romanzo e la novella prequel, con relative trame.

Sinossi Mancano solo poche ore allo scoccare della mezzanotte e Trudy Watts non vede l’ora di tornare a casa, tuffarsi tra le coperte e lasciarsi alle spalle una terribile giornata: la ditta che si occupa del suo trasloco è sparita con i suoi bagagli, l’appartamento è allagato e non c’è neanche un idraulico disponibile in tutta Londra. Come se non bastasse, è costretta a passare l’ultimo dell’anno con i suoi. La situazione sembra assumere sfumature meno catastrofiche quando arriva un ospite del tutto inatteso. Basta un solo sguardo per capire che forse quello non è proprio un giorno da dimenticare… Sinossi Trudy Watts ha tutto quello che ha sempre sognato: un lavoro in banca che le piace, un ragazzo bello e di successo e un appartamento ultramoderno in una delle zone più alla moda di Londra. Non cambierebbe nulla, neanche gli orari impossibili in ufficio. Dopo sei anni dalla sua assunzione, quando ormai sta per arrivare la tanto attesa promozione e anche il suo matrimonio è vicino, ecco che una catastrofe le piomba addosso. Trudy viene trasferita in una sperduta cittadina della Scozia, a gestire una piccola filiale in deficit. L’arrivo è traumatico: detesta tutto e tutti e desidera solo scappare via. Finché compare lui, Ethan, l’affascinante proprietario di un pub, che si diverte non poco a punzecchiarla. Ed è proprio lì, in quel pub, che la sua vita improvvisamente cambierà…

Nessun commento:

Posta un commento