sabato 21 maggio 2016

MANGIA CIO' CHE LEGGI: Speciale Salone del Internazionale del Libro di Torino...la mia esperienza


La scorsa settimana si è svolto il Salone Internazionale del Libro Torino, per la prima volta in 34 anni sono riuscito ad andarci. Sembra quasi impossibile, visto che abito a un'ora da Torino.
Comunque, finalmente ce l'ho fatta ed è stata un'esperienza favolosa,
sono andata insieme a mia sorella Francesca e la mia collega e amica Angela, una vera macchina da guerra per gli eventi, riesce ad infilarsi ovunque per trovarvi i posti migliori per assistere alle presentazioni e a farvi avere gli autografi!
Infatti, per assistere alla presentazione di Antonino Cannavacciuolo siamo arrivate in ritardo, riuscendo ad entrare per un pelo sedendoci in ultima fila, ma lei gira e rigira, è riuscita a trovarci un posto in seconda fila sotto al palco, per questo avrà la mia stima eterna.
Abbiamo diviso la visita in due parti, al mattino abbiamo ascoltato due presentazioni, quella di Antonino Cannavacciuolo e quella di Marco Bianchi con il prof. Agosti al pomeriggio mi sono dedicata allo shopping e ad incontrare autrici italiane con cui ero in contatto grazie alla mia rubrica "mangia ciò che leggi". Per Antonino Cannavacciuolo e il suo libro "Il piatto forte è l'emozione- 50 ricette dal Nord al Sud" dedicherò un post approfondito solo per lui, perché vederlo e sentirlo parlare dal vivo è stata veramente un'emozione grande e fonte d'ispirazione, ho preso un sacco di appunti e appena avrò finito di studiarmi il suo libro tirerà le somme di cosa ho imparato.

Marco Bianchi ha tenuto insieme al Prof. Agosti un cooking show per presentare il libro "Noi ci vogliamo bene". Grazie ad Angela, anche in questo caso siamo riuscite a fregare tutti ed infilarci nella prima fila seduta per terra come i bambini ma ad un passo da banco di lavoro di Marco Bianchi.
E' stato veramente bello assistere in diretta alla preparazione del "Fruttamisù", Un dialogo aperto con il pubblico, abbiamo potuto fare domande a cui ci hanno risposto gentilmente.
Sono riuscita a farmi dare di consigli anche per le gemelle e come sempre mi ha aperto un mondo nuovo di consapevolezza per imparare a mangiare meglio e più sano, per me e per la mia famiglia.

 Dopo queste due interessanti presentazioni, abbiamo fatto un giro tra gli editori più piccoli e più conosciuti. Ma la cosa  di cui sono più entusiasta, è stato poter finalmente incontrare di persona una delle mie autrici preferite, Naike Ror!

Probabilmente se leggerà questo post si farà delle grasse risate, ma per me è stato veramente emozionante perché io adoro i suoi libri come ormai sapete, e adesso adoro anche lei come persona, mi ero già fatta un'idea tramite i social ma vederla di persona ha confermato l'opinione che avevo di lei, una donna intelligente e simpatica. E' riuscita a farmi parlare al telefono con Estelle Hunt e a presentarmi la blogger/Youtuber Ilaria Rodella e la scrittrice Rhoma G. 
Dopo un pranzo veloce, abbiamo assistito all'arrivo impressionante di Roberto Saviano, dico impressionante, perché non credevo ai miei occhi a vedere come è costretto a vivere da ormai 10 anni, la scorta che lo accompagnava mi ha veramente sconvolto.
Prima di andare via sono riuscita a incontrare anche Daniela volante un'altra mia autrice preferite, scrive libri meravigliosi tanto che ho già fatto 2 ricette ispirate ai suoi romanzi, presto vi posterò anche quella ispirata al suo ultimo lavoro "Non chiamarmi di Lunedì". E' stata molto carina e mi ha firmato una bellissima dedica. Purtroppo non sono riuscita a incontrare Lucrezia Scali, siamo dovute scappare per non perdere il treno di ritorno, ma visto che lei è di Torino spero di rifarmi presto.

In definitiva è stata una giornata eccezionale, ho assecondato le mie passioni le mie passioni, la cucina e la lettura, ma se devo trovare una nota stonata, mi ha stupito molto non trovare nessuna offerta di acquisto. Mi spiego, a parte qualche editore minore, i libri erano tutti a prezzo pieno, mi aspettavo sconti come se piovesse ed invece nulla.
Io ormai leggo da 5 anni in digitale per problemi di spazio in casa, quindi non mi ero resa conto dei prezzi assurdi dei cartacei e sopratutto di quanto sono stampati in piccolo!! Io sul kindle tengo la dimensione carattere su "vecchia babbiona"!

A parte questo sono tornata a casa con un ricco bottino di libri di cucina e per le mie bambine, vi lascio sotto i link di acquisto su amazon se siete interessati, sappiate che se li prendete li pagherete sicuramente meno di me!

Tutti i Romanzi di NAIKE ROR

2 commenti:

  1. Ma che bel resoconto, sembra quasi di esserci stata di persona al Salone! Grazie mille delle bellissime foto!!

    RispondiElimina