giovedì 9 giugno 2016

Soda bread con farina semintegrale

Il soda bread non manca mai a casa mia, lo preparo minimo una volta a settimana, mi piace sperimentare i sapori provando a farlo con diverse farine, integrale, di mais, di farro, questa volta invece di utilizzare una miscela di due farine come vuole la ricetta originale (che trovate qui) ho utilizzato la semintegrale del Mulino della Riviera di Dronero - Cavanna.

INGREDIENTI:

  • 500 g di farina semintegrale
  • 1+ 1/2 cucchiaino di bicarbonato
  • 1+ 1/2 cucchiaino di sale
  • 1+ 1/2 cucchiaino di zucchero
  • 350g di latte (potete utilizzare anche quello di soia al naturale)
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • 3 cucchiai d'olio d'oliva EVO

Mescolate tutti gli ingredienti in una ciotola capiente con un cucchiaio o una spatola.
Otterrete un impasto appiccicoso, quindi infarinatevi le mani e formate una palla che andrete a mettere su di una teglia foderata con carta forno.
Ho schiacciato la palla così da ottenere una pagnotta larga ma non molto alta, incidete poi la superficie con una lama affilata, io pratico dei tagli obliqui incrociati, a formare una sorta di scacchiera.

Coprite con della carta stagnola e cuocete per 30/40 minuti in forno già caldo a 180°, poi scoprite e
proseguite per 10 minuti la pagnotta dovrà essere croccante fuori ma morbida dentro, fate la prova dello stecchino, quando esce asciutto è pronta! Fate raffreddare su una griglia.






E' un pane buonissimo che si sposa bene con sughi importanti o semplicemente con della marmellata per la colazione.




In non più di 50 minuti avrete pane fresco ogni giorno, e assunto più fibre!




2 commenti:

  1. Ciao, che bellissima pagnotta, ho letto di questo pane senza lievitazione che va messo direttamente in forno ma non ho mai cercato la ricetta per mancanza di tempo, adesso che l'ho trovata lo proverò sicuramente!
    Ti seguo volentieri per non lasciarmi sfuggire le tue proposte interessanti.
    Un caro saluto da Gabry
    Se vuoi passare da me ti lascio il link del mio blog
    www.laforchettarossa.i

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie, questo pane non manca mai a casa mia! lo preparo sempre quando arrivo a casa dal lavoro!

      Elimina