sabato 5 agosto 2017

MANGIA CIO' CHE LEGGI #102: Ciambelle (al forno) glassate ispirate da "È solo colpa tua" di Robin C.

Il libro di cui vi parlo oggi era già uscito in versione self, con il titolo di Betrayal.
Nonostante avessi già letto con entusiasmo Mathias (uscito poi con la Newton compton come "Tra di noi nessun segreto), non mi ero mai avvicinata questo romanzo bloccata dalla sua sinossi.
Non amo leggere di tradimenti o di cose del genere, ma le mie "amiche di lettura" me ne avevano parlato benissimo, raccontandomi di questo personaggio molto accattivante che nonostante tutto era in grado di farsi amare da tutti.

Così quando Robin C. ha deciso di scrivere il seguito e di incorporarlo al primo libro, facendolo uscire in un unico volume, ho abbattuto le mie riserve e l'ho subito letto.
La bravura dell'autrice, mi ha fatto digerire i comportamenti di quest'uomo che nella vita reale, avrei sicuramente preso a calci nel sedere. Anzi è diventato uno dei miei personaggi preferiti, perché vero e assolutamente realistico nelle sue insicurezze e azioni.

È difficile parlare di questa storia senza fare spoiler quindi vi lascerò il piacere di leggerlo.
A quanto pare Andrew è goloso di ciambelle glassate, e io come Alexandra ho pensato di fargliele trovare pronte. Sì lo so fa molto caldo in questi giorni ma voi segnatevi la ricetta e le preparerete appena avremo di nuovo un clima accettabile.
Io le ho cotte al forno,  ma questo impasto va bene anche per farne la classica versione fritta.

INGREDIENTI per 15 ciambelle circa:

  • Un tuorlo 
  • 70 g di burro a cubetti 
  • 50 g di zucchero di canna 
  • Una bustina di lievito di birra secco 
  • 50 g di farina di tipo 1 
  • 300 g di latte a temperatura ambiente 
  • Latte q.b. per spennellare le ciambelle 
  • farina q.b. per la lavorazione
per le glasse
  • 2 albumi di uova piccole
  • 125 g di zucchero a velo bianco 
  • 125g di zucchero a velo di canna
  • Coloranti alimentari a piacere 
  • zuccherini colorati per dolci a piacere

Ho impastato gli ingredienti per le ciambelle con il Bimby, inserendoli nel boccale nell'ordine in cui li ho scritti nella lista ingredienti, omettendo il latte e la farina per la lavorazione. 
Ho impostato 30 secondi a velocità 6 e poi un minuto e 30 secondi a velocità spiga.
Lasciate lievitare l'impasto minimo un'ora meglio 2 all'interno del boccale. 
Prelevate l'impasto e sgonfiatelo con le mani, stendetelo con il mattarello in un disco di circa 1 cm di spessore.
Con un tagliapasta di circa 10 cm di diametro, ricavate dei dischetti; impastate gli scarti e ricominciate da capo per ottenere ciambelle fino all'esaurimento dell'impasto. 
Sistemate i dischi ottenuti su una placca foderata con carta forno ben distanziati; e con un tagliapasta più piccolo create il buco al centro, rimuovendo la pasta che potrete far cuocere insieme alle ciambelle.
Spennellate con del latte la superficie delle ciambelle.
Cuocete in forno caldo a 180° per 10 minuti, 
Le ciambelle si gonfieranno ulteriormente e prenderanno un bel colore dorato in superficie, sfornate e fate raffreddare completamente.
Preparate le glasse mescolando un albume  con 125g di zucchero a velo bianco e un albume con 125g di zucchero a velo di canna. Lavorate con una frusta fino a ottenere un composto liscio e denso. Questa è la glassa base quella bianca se preparata co zucchero semolato o beige se preparata con zucchero di canna. Per ottenere diversi colori basterà aggiungere poche gocce di colorante alimentare.
Per evitare che le due glasse si secchino mentre lavorate, tenetele coperte con un panno bagnato. 
Intingete le ciambelle nella glassa e lasciatele riposare su una griglia finché non si sarà rappresa. Se volete decorarle anche con degli zuccherini, dovrete farlo mentre la glassa è ancora umida.
È solo colpa tua Andrew se ho dovuto accendere il forno e rovinarmi la prova costume!


LINK D'ACQUISTO E SINOSSI:


Andrew Thomas Carmody è un giovane medico dall’avvenire luminoso. Futuro primario di neonatologia, è considerato una leggenda vivente all’interno del Presbyterian, l’ospedale in cui lavora. È un uomo dall’aspetto affascinante: alto, atletico, con un viso dai lineamenti virili e dai colori delicati, una vera calamita per gli occhi di ogni donna e al contempo una chimera per chiunque lo corteggi. Andrew è infatti felicemente sposato con il suo primo amore, Alexandra, ideale di grazia e bellezza femminile. La loro è una storia d’amore da favola, fino a quando il corpo scandaloso e l’esplosiva audacia della giovane Evalyn non si insinuano in quel quadro perfetto mandandolo in pezzi. Sensualità e scene di realismo straordinario, sentimenti e sensazioni accompagneranno il lettore in una dimensione nuova. Lasciarsi andare e godere di ogni singolo istante passato in compagnia dei protagonisti di questa storia incendiaria sarà l’unica via possibile.Il nuovo romanzo di Robin C. è un viaggio nel mondo del proibito che sconvolge e seduce fino all’ultimo respiro
Hanno scritto di Tra di noi nessun segreto:
«Dopo due notti insonni passate a leggere, sono rimasta senza parole. Sconvolta da ciò che sono stata in grado di sentire, provata dagli innumerevoli sentimenti contrastanti che si sono insinuati con prepotenza dentro di me. Un libro che consiglio tantissimo.»
«L’ho letto tutto d’un fiato. È una storia avvincente, ci sono proprio tutti gli ingredienti: passione, amore, paura, suspense.»











Nessun commento:

Posta un commento