venerdì 23 marzo 2018

Cavolfiore al forno glassato all'aceto balsamico i.g.p. di Modena


Alzi la mano chi ha il terrore di cuocere il cavolfiore, per il suo cattivo odore che dopo permane in casa., ma è un ortaggio così buono e versatile che spesso sorvoliamo su questo disagio per poterlo gustare lo stesso. Con questa mia ricetta il problema del cattivo odore non sussiste, perché andrete a cuocerlo in forno. Questo tipo di cottura permette una cottura perfetta in 30 minuti, anche di grandi quantità senza il minimo "puzzo" in casa e senza sforzo da parte vostra.
INGREDIENTI:
  • 1 cavolfiore piccolo
per la glassa
  • 40 ml di olio Evo
  • 20 ml di aceto balsamico i.g.p. di Modena
  • un cucchiaino di timo essiccato
  • mezzo cucchiaino di zucchero di canna
  • uno spicchio d'aglio spellato
  • sale e pepe q.b.


In un barattolo di vetro con coperchio, unite tutti gli ingredienti per la glassa, chiudete il barattolo e scuotete energicamente per emulsionare: fate riposare minimo 30 minuti.
Rimuovete le foglie verdi dal cavolfiore, lavatelo e tagliatelo a fette spesse 2 cm. Foderate una placca con carta forno e sistemate sopra le fette di cavolfiore. Scuotete ancora il barattolo con il condimento e spennellatelo su ogni fetta dell'ortaggio.
Cuocete in forno caldo ventilato a 180° per 30 minuti.


Il cavolfiore può essere gustato subito caldo oppure lasciato raffreddare completamente. E` ottimo in entrambi i modi, anzi io lo preferisco freddo perché la dolcezza della glassa lo rende perfetto per gli snack, come fosse una caramella.


Io avevo un cavolfiore piccolo, se preparate grandi quantità ricordate che la proporzione aceto/olio e di 1:2, regolate gli aromi di conseguenza.

1 commento:

  1. Ciao, buonissima questa ricetta, mi sono unita ai tuoi follower, se vuoi seguirmi anche tu su https://michelaencuisine.blogspot.it grazie

    RispondiElimina