martedì 30 luglio 2019

Carpaccio di toma del bot del caseificio Valvaraita e funghi porcini


Come ultimo piatto prima della pausa estiva del blog, vi propongo un antipasto con due eccellenze del mio territorio. La pioggia di questi giorni ha dato i suoi frutti e sono spuntati degli ottimi funghi saporiti e profumati, come solo la Valle Varaita sa donare.
Ho deciso di abbinarli ad un altro prodotto tipico di Venasca, la toma del bot.
fonte caseificio Valvaraita
Questo formaggio ha un sapore a mio giudizio delicato e non si presta a preparazioni cotte, infatti io preferisco gustarlo in purezza magari accompagnandolo con del miele non troppo forte. Proprio per questo, mi sembrava perfetto da abbinare ai funghi porcini perché sono entrambi sapori riconoscibili ma non predominanti anzi, insieme si esaltano l'un l'altro.
Un carpaccio con il porcino crudo è per me una scelta molto azzeccata che fa sentire in tutto il suo sapore l'essenza di Venasca.


INGREDIENTI per 2 persone:
1 cappela di fungo porcino di media grandezza
1⁄4 di toma del bot del caseificio Valvaraita
1 cucchiaio di succo di limone con un pizzico della sua scorza grattugiata
1 cucchiaio di olio di oliva extravergine delicato
1/2 pizzico di aglio in polvere
1/2 pizzico di sale fino
pepe nero a piacere
un ciuffo di prezzemolo fresco

La prima cosa da fare è pulire la cappella del fungo, utilizzate un pennello apposito o della carta da cucina; spazzolatela fino a rimuovere tutti i residui di terra e le impurità.
Affettate la cappella con una mandolina il più finemente possibile.
Fate la stessa cosa con la toma del bot, se effettuerete questa operazione con il formaggio ben freddo di frigorifero, sarà molto più semplice. Disponete le fettine sul piatto da portata e conservate in frigorifero.
Preparate la marinata per il fungo, emulsionando l'olio con il succo e la scorza di limone, il prezzemolo tritato e le spezie. Mettete le fettine di porcino a marinare e lasciate riposare per 10 minuti.
Non vi resterà che disporre le fettine di fungo sul carpaccio di formaggio, sgocciolandole bene dalla marinata. Condite ancora con una macinata  di pepe e lasciate riposare a temperatura ambiente circa 20 minuti, in modo che il formaggio cominci a sudare e i sapori si amalgamino.
Il profumo di questo piatto è inebriante, così semplice ma ricco allo stesso tempo. In pochi minuti preparerete un antipasto da ristorante gourmet a 5 stelle.

Nessun commento:

Posta un commento