lunedì 9 settembre 2019

MANGIA CIO` CHE LEGGI #139: lasagne al pesto pistacchi ispirate da "il segreto dello chef" di Marika Carrabino


A luglio, durante il #primeday ho attivato tre mesi di Kindle unlimited gratis.
Sto cercando di sfruttare appieno questa agevolazione che mi sta permettendo di scoprire nuovi autori.
Il primo romanzo che ho letto è, il segreto dello chef di Marika Carrabino. Ammetto di averlo scelto per il suo titolo, visto che sono sempre alla ricerca di romanzi per la mia rubrica, non solo ho trovato una ricetta gustosa che vi proporrò in questo post ma ho anche scovato un romanzo fresco e coinvolgente.
Storia ambientata in una location meravigliosa come Taormina, anche se, non se ne parla molto, i due personaggi sono accattivanti e tangibili, due persone che si potrebbero incontrare tranquillamente ogni giorno. Quindi non il solito romance con il miliardario e la ragazza sprovveduta. Anzi Bianca è una ragazza dei nostri tempi che riesce a prendere in mano la sua vita in modo eccellente tenendo testa agli uomini della storia. 
Un libro che scorre velocemente e ci intrattiene piacevolmente tra le sue pagine, facendoci venire anche un po' di fame.

Tra i vari piatti citati ho scelto le lasagne al pesto di pistacchi, primo perché non conoscevo assolutamente questo piatto e io sono golosissima di pesto di pistacchi e secondo perché segna un punto di svolta tra Bianca e Nicola.

Io ho cotto la teglia di pasta nella friggitrice ad aria, voi siete liberi di farlo nel forno seguendo le indicazioni della confezione della sfoglia.

Per preparare queste lasagne potete benissimo fare voi il pesti di pistacchi, seguendo la mia ricetta, preparare voi la pasta e la besciamella, oppure se siete di fretta acquistare tutto pronto al supermercato e assemblare la teglia, il risultato sarà ottimo lo stesso.

INGREDIENTI per 4 persone:

 Tagliate il formaggio in fette sottilissime e tenetele da parte.

Scegliete una teglia in alluminio leggero che stia nel cestello della vostra friggitrice ad aria. 

Sporcate il fondo della teglia con un cucchiaio di pesto e della besciamella; iniziate a fare degli strati di pasta, essendo la teglia da me scelta rotonda, ho dovuto spezzarla con le mani per adattarla. Cercate di fare uno strato uniforme senza buchi. Procedete con pesto di pistacchi, un generoso strato di besciamella e le fette di formaggio. Procedete fino all'esaurimento degli ingredienti e cercate di terminare con uno strato di formaggio. La teglia è pronta per essere cotta subito, trasferitela nel cestello della friggitrice e cuocete a 170° per circa 25 minuti.

Le lasagne saranno pronte quando le sentirete morbide con la forchetta, fatele intiepidire e servitele con una macinata di pepe nero e a piacere potete decorare con granella di pistacchi.
Queste lasagne bianche sono molto appetitose e sono una variante elegante della solita lasagna al ragù. Mi piacerebbe prepararle magari per un bel pranzo di festa.

SINOSSI E LINK D'ACQUISTO:

Esistono due modi di cucinare: per amore o per soldi.»Bianca ha sempre cucinato per amore: cresciuta da un'anziana donna che ai fornelli è una vera e propria maestra, ha imparato a colmare i numerosi vuoti presenti nella propria vita impastando e mescolando. Non ha particolari ambizioni per il futuro, trascorre le sue giornate lavorando come lavapiatti presso uno dei locali più rinomati di tutta Taormina e spera ben presto di convolare a giuste nozze con Marco, neo-avvocato e storico fidanzato.Quando una mattina, dopo aver improvvisato un laboratorio di cucina con i piccoli residenti di una comunità, Bianca scopre un segreto tenutole nascosto dalla sua famiglia, si rende conto che quelle poche certezze che ha sempre creduto di possedere potrebbero pericolosamente vacillare...Nicola ha sempre cucinato per soldi: diplomatosi a pieni voti all'interno della prestigiosa accademia culinaria francese "Le Cordon Bleu", punta alle stelle... in tutti i sensi! Il suo unico obiettivo nella vita, infatti, è quello di guadagnarsi un posto nella gloria culinaria conquistando quello che per ogni chef è il riconoscimento più prestigioso: una stella Michelin. Pur di arrivare al suo scopo è disposto a tutto, esige che i suoi dipendenti studino le basi della cucina dai suoi libri di testo e vieta categoricamente le relazioni tra colleghi.Nel momento in cui diviene il nuovo proprietario del ristorante nel quale lavora Bianca, lo chef rimane subito impressionato dalla bravura e dalla maestria che la ragazza mostra di avere ai fornelli, propensione alquanto atipica per una semplice lavapiatti!Entrambi amano cucinare ma lo fanno per motivi diametralmente opposti, non passerà molto tempo prima che una banale cucina diventi luogo di scontri, provocazioni e, soprattutto, competizione... può, una passione comune, unire due anime così diverse?Un giorno una misteriosa cliente si siede ad uno dei tavoli e Nicola ne è sicuro: si tratta di un'ispettrice della commissione anonima Michelin. Quale sarà l'arma segreta capace di conquistarla? L'ambizione di Nicola o la semplicità di Bianca?Peccato però che il passato della famiglia di Bianca torni a vedere la luce, capovolgendo le carte in tavola e le carriere davanti alle pentole.

Nessun commento:

Posta un commento