sabato 20 giugno 2015

MANGIA CIO' CHE LEGGI # 38: Madeleines ai 4 sapori ispirate da "All'improvviso la scorsa estate" di Sarah Morgan


Se poi la protagonista del romanzo che leggo è uno chef per me diventa obbligatorio abbinare una ricetta al romanzo. Le mie madeleines non saranno sicuramente come quelle francesi o come quelle della mamma di Élise, ma sono comunque un dolce capriccio semplice da preparare, e ve le presento in 4 varianti di gusto, normali, ai mirtilli, al pistacchio e alla nocciola. L'unica cosa fondamentale è avere una teglia apposita

Ma non vi preoccupate, eventualmente potete utilizzare dei semplici pirottini di carta, non avranno la tipica forma a conchiglia ma il sapore non ne perderà assolutamente.
Ogni tanto ci vuole un romanzo così.
Scritto bene, ambientato in un luogo da sogno, con personaggi principali perfetti ma credibili, con i personaggi di contorno assolutamente indispensabili, una storia romantica ma non forzata, un pizzico di hot e tanti buoni sentimenti.
Sarah Morgan riesce a scrivere di tutto questo senza scadere nel banale o nel mieloso.
Il primo libro di questa serie mi ha conquistato perchè ambientato a Natale e lo letto durante le feste, il secondo ha accompagnato la mia settimana facendomi pensare per tutto il giorno a questa bella storia, facendomi venire voglia di prendermi una vacanza al lago e di trovare un ristorantino come il boathouse caffè....insomma, ogni volta che accendevo il mio Kindle mi prendevo una vacanza....

TRAMA:
È davvero una pessima giornata per l'impetuosa chef francese Élise Philippe. Non solo sono andati a monte i grandi progetti per l'inaugurazione del suo amato café, ma come se non bastasse Sean O'Neil è tornato in città, e più appetitoso che mai. Il ricordo della notte di fuoco che hanno condiviso l'estate precedente rappresenta per lei una vera tentazione, ma sa fin troppo bene che poi, alla fine, Sean se ne andrà di nuovo. Per lui, infatti, tornare a casa nel Vermont allo Snow Crystal Resort, anche se temporaneamente, è un vero incubo, perché significa affrontare il senso di colpa che lo tormenta per essersi allontanato dalla famiglia anni prima ed essersi costruito una vita tutta diversa, come medico. C'è solo un aspetto positivo nel trovarsi lì: Élise Philippe è ancora nei paraggi e non smette di fargli bollire il sangue nelle vene. E il pensiero di come sono stati insieme quella volta rischia di rendere ancora più difficile andarsene.


INGREDIENTI per 20 madeleines:

  • 165g di farina 00
  • 1 cucchiaio di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 2 uova
  • 85g di zucchero bianco
  • 85g di burro molto morbido a temperatura ambiente
  • scorza e succo di limone
  • 1 cucchiaio di pistacchi tritati fine
  • 1 cucchiaio di nocciole tritate fine
  • 12 mirtilli
  • 2 cucchiai di latte
  • burro per ungere la teglia
Accendete il forno a 180°.
In una ciotola sbattete le uova con lo zucchero per almeno 3 minuti, vi consiglio le fruste elettriche, sembra molto tempo ma è fondamentale per gonfiare bene il composto, infatti vi accorgerete che raddoppierà di volume. Aggiungete la scorza grattugiata di limone e un cucchiaio di succo.
Unite il burro morbido, la farina, il sale e il lievito setacciati e continuate a lavorare con le fruste fino ad ottenere un composto morbido ma abbastanza spesso.
Dividetelo in 4 parti, in uno aggiungete le nocciole tritate e un cucchiaio di latte e ad un altro i pistacchi tritati e l'altro cucchiaio di latte, mescolateli bene entrambi.
Le altre 2 parti serviranno per fare i dolcetti normali e ai mirtilli
Dopo avere imburrato bene ogni formina da madeleines
versate un cucchiaio d'impasto, in ogni conchiglia, ne verranno più o meno 4, fate sprofondare all'interno di ogni dolcetto 3 mirtilli, poi procedete a riempire altre 4 formine con il restante impasto semplice. Con gli impasti alle nocciole e ai pistacchi otterrete circa 5 madeleine.
Cuocete per 15 o 20 minuti a seconda del vostro forno.
Sfornate su di una griglia e lasciate completamente raffreddare prima di servire.
sono perfette con il te oppure inzuppate nel latte.

Devo ammettere che non sono molto belle nella forma, però sono ottime e friabili!


Il primo libro di questa serie s'intitola "Mentre fuori nevica", tutti e due i romanzi sono autoconclusivi ma legati degli stessi personaggi.
mangia ciò che leggi #13: Stelle alla cannella da "Mentre fuori nevica" di Sarah Morgan



2 commenti:

  1. Non avevo mai sentito quest'autrice.... ma dopo la tua recensione sono decisamente incuriosita ^^ ottima ricetta, mi hai fatto ricordare le mie merende in Francia ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarah Morgan l'ho scoperta per caso a dicembre mentre cercavo storie Natalizie...è stata una piacevole sorpresa e non vedo l'ora di leggere il terzo ed ultimo di questa serie che sarà di nuovo a tema Natalizio

      Elimina