martedì 25 settembre 2018

Peperoni arrosto in agrodolce con uvetta e mandorle

I peperoni arrosto fanno parte della tradizione piemontese, conditi semplicemente con un filo d'olio e prezzemolo oppure in versione più elaborate tipo con la bagna caoda. Io ne ho fatto una mia versione molto golosa e ricca di nutrienti, perché i peperoni sono un concentrato di vitamina C, l'uvetta è fonte di energia e le mandorle possiedono un sacco di proprietà benefiche, sono pregne di sali minerali e omega 3. Insomma un antipasto che può essere un ottimo alleato per la salute.

INGREDIENTI per 6 persone:

  • 1 peperone grande rosso con polpa spessa
  • 1 peperone grande giallo con polpa spessa
  • mezza tazza di uvetta disidratata
  • mezza tazza di aceto di mele
  • 3 cucchiai di mandorle
  • sale e pepe q.b.
  • 1 spicchio d'aglio o un pizzico di agli in polvere, FACOLTATIVO
  • olio extra vergine delicato, quanto serve a condire il tutto
I peperoni potete acquistarli già arrostiti congelati o prepararli voi, io li ho fatti con la friggitrice ad aria come in questo video.
Nel mentre che i peperoni cuocevano e poi si raffreddavano, ho lasciato l'uvetta a bagno nell'aceto di mele e tritato le mandorle a coltello.
Una volta spellato i peperoni, ho rimosso i semi e gli ho tagliati in pezzi piccoli.
Li ho disposti in una pirofila a bordi alti sistemandoli cercando di alternare il colore.
Ho condito la superficie con sale e pepe, aggiunto uvetta e mandorle ed infine  c l'olio, non dovrete affogare i peperoni ma soltanto condirli generosamente.
Se amate l'aglio aggiungetene un pizzico in polvere o uno spicchio tagliato a lamelle, io ho preferito non metterlo.

Coprite la pirofila con pellicola trasparente e fate riposare in frigorifero, nel ripiano meno freddo per una notte. Ricordatevi di servire i peperoni a temperatura ambiente per assaporarli al meglio.

Il bello di questo antipasto oltre ai suoi colori autunnali è che si può preparare con largo anticipo, anzi è pure meglio così i sapori si amalgameranno bene.



sabato 22 settembre 2018

giovedì 20 settembre 2018

Fiori di zucchine pastellati, in friggitrice ad aria

Tutti mi chiedono, ma è possibile cuocere le cose pastellate nella friggitrice ad aria? Ebbene dopo alcuni tentativi, posso affermare di si basta usare piccole accortezze e ricordarsi sempre che  la  friggitrice ad aria non è la friggitrice ad olio, però aiuta a mangiare in modo più sano ma altrettanto gustoso.

martedì 18 settembre 2018

Sugo di pomodorini con pentola a pressione elettrica, stessa salsa, due varianti

Non so da voi ma a casa mia spesso lo stesso piatto ha più varianti per accontentare tutti. E` proprio il caso del sugo di pomodoro fresco, a me piace con i pomodori a pezzi e tanto basilico, a mio marito piace senza le foglie a vista e alle mie figlie piace senza pezzi. Come fare allora? Semplice mi faccio aiutare dalla pentola a pressione elettrica per velocizzare la cottura e dal frullatore ad immersione per accontentare tutti.

sabato 15 settembre 2018

MANGIA CIO` CHE LEGGI #123: tartines con chorizo, chévre e peperoni arrostiti, ispirate da "la ragazza che amava Picasso" di Camille Aubray

Questo romanzo di cui vi parlo oggi per la mia rubrica mi è stato fortemente consigliato da mia madre. Dopo aver letto la sinossi dove questa ragazza cucinava per Picasso, ho subito messo in lista la lettura ma ho tergiversato per iniziarlo perché Picasso è uno di quei pittori che non mi stanno molto simpatici.

giovedì 13 settembre 2018

NUOVO VIDEO: FAQ, rispondo alla domanda più frequente, che differenza c'è tra una friggitrice ad aria a cassetto e una alogena


Ho deciso di girare questo video per rispondere una volta per tutte ad una tra le domande più frequenti in merito alle friggitrici ad aria, la differenza tra i modelli a cassetto, come la mia, e quelle alogene, tipo il modello silvercrest con pala mescolatrice.
Se avete altre domande scrivetemi e cercherò di rispondervi il prima possibile.

martedì 11 settembre 2018

Pesto di basilico insolito (vegan)




Nel mio giardino, alcuni di voi lo sapranno già, ho un piccolo angolo che coltivo come orto aromatico. Il basilico non può proprio mancare, perché è un ingrediente che amo particolarmente e con il suo profumo mi ricorda di alcune mattine in cucina con mio nonno. Lui il basilico lo coltivava in grosse bacinelle blu sul balcone perché abitava in condominio e anche lui non poteva assolutamente farne a meno.


sabato 8 settembre 2018

giovedì 6 settembre 2018

Cocktail di mazzancolle al limone, tutto con friggitrice ad aria e salsa light


Oggi vi suggerisco un modo per utilizzare la mia  salsa cocktail, forse è un'idea un po' anni '80 ma con un po' di limone nella cottura delle mazzancolle, potrete ridare lustro a questo antipasto di pesce che piace a tutti. Con la mia salsa light poi, ve lo gusterete senza sensi di colpa e abbinato ad una bella insalata può diventare un pranzo gustoso e leggero per restare in forma.