venerdì 6 febbraio 2015

Triangoli di mais...da intingere nelle salse o da coprire di formaggio fuso

Qualche sera fa, in preda a delle strane voglie etniche ho preparato un cena TEX-MEX o meglio ITA-TEX-MEX!
Mi sono inventata queste specie di piadine di mais, dei fogli sottili dorati, che tagliati  triangoli possono essere intinti in qualsiasi salsa oppure cosparsi di formaggio e passati al forno, serviti per accompagnare un aperitivo o una cena a base di carne alla griglia.

 Per tazza intendo sempre quei misurini apposta per cucinare detti all'inglese CUP, una tazza corrisponde ad un bicchiere da acqua semplice.


INGREDIENTI:
  • 2 tazze di farina di mais fioretto (quella super fine)
  • 2 tazze di farina di semola di grano duro
  • 1+1/2 tazza d'acqua
  • un cucchiaino di sale
  • 4 cucchiai d'olio d'oliva EVO
inserire tutti gli ingredienti in un recipente abbastanza grande da conteneli ed impastarli insieme da prima con un cucchiaio e poi a mano fino ad ottenere una palla compatta. Fate riposare una ventina di minuti, poi dividete l'impasto in 4 parti e aiutandovi con della carta forno stendetele in dischi sottili.

Scaldate una piastra o una pdella larga anti aderente e cuocete ogni disco da entrambi i lati per 5 minuti.
Fateli raffreddare su una griglia.
esempio per farli piccoli da intingere nelle salse
Se volete preparare dei triangolini piccoli da servire con salse e aperitivo tagliate la pasta setesa prima di cuocerla, spolverizzate con del sale e premete leggerment con le mani per farlo aderire e cuoceteli come sopra, impiegheranno un po' meno.


A questo punto tagliate i vostri dischi in triangoli

Sistemateli a strati con del formaggio grattugiato che più vi piace e poco prima di servire passateli qualche minuto in forno giusto il tempo di far fondere il formaggio

 io ho utilizzato circa 80g di asiago e una spolverata di papprica dolce.

Portate in tavola direttamente e ogni commensale dovrà tirare fuori il suo spicchio facendo tanti fili...
usateli per accompagnare cene speziate o carni alla griglia.



Nessun commento:

Posta un commento