sabato 23 maggio 2015

MANGIA CIO' CHE LEGGI # 33: le "Basagne" da "Tutto ciò che sappiamo dell'amore" di Colleen Hoover...lasagne Estive


Ho aspettato molto a leggere questo libro, perchè sapevo che sarebbe stato bellissimo, intenso, la Hoover è sempre una garanzia!
Una storia che se analizzata è semplicissima, è qualcosa che può accadere a tutti noi, e in un certo senso alcune cose mi sono appunto accadute! Forse per questo ho amato moltissimo questa storia, mi si sono attorcigliate le budella, ho riso, ho pianto, mi sono arrabbiata, ho vissuto ogni singolo sentimento di Will e Lake.
Anche i co-protagonisti sono fantastici, mi sembra di averli conosciuti tutti di persona. Io non so come fa questa donna a scrivere così bene!
Adesso ho chiaramente un blocco del lettore perchè tutto mi sembrerà superficiale e banale.
Ho un pugno allo stomaco e spero che in italia escano presto i prossimi due libri di questa serie anche se questo finisce bene già così.

TRAMA:
Lake ha vissuto l’anno peggiore del la sua vita: la morte del padre, i litigi con la madre, un trasloco in una nuova città e la fatica di reinventarsi una vita. Finché non conosce Will, il vicino di casa. Anche lui è stato costretto dalla vita a crescere in fretta.
L’intesa tra di loro è immediata, ma il primo giorno di lezione Lake scopre che il loro è un amore impossibile: Will ha solo qualche anno più di lei, ma è uno dei suoi professori.
Eppure quello che c’è tra di loro, a partire da un primo bacio scambiato quando ancora non sapevano di doversi evitare, sembra irresistibile. E così Lake e Will – costretti a restare lontani – si parlano attraverso la poesia, anzi, le poesie, in pubblico ma in segreto, servendosi di uno slam (una gara di versi) per dirsi tutto ciò che devono e vogliono dirsi. Alla fine, è qualcosa di molto semplice ed essenziale: come ha scritto la famosa poetessa Emily Dickinson, tutto ciò che sappiamo dell’amore è che l’amore è tutto. E spesso è l’unica forza che può tenerci a galla quando ogni cosa intorno a noi sembra mandarci a fondo.


Non potevo quindi non proporvi le tanto amate BASAGNE del fratellino di Lake, che in realtà sono delle semplicissime lasagne a cui viene storpiato il nome appunto da Kel.
Invece di proporvi le solite lasagne al ragù ho pensato che per la versione Basagne andassero bene le mie "lasagne estive" cioè semplicemente pomodoro e mozzarellla.
"Non smettete di fare le basagne. Le basagne sono buone! Aspettate un giorno che non ci siano cattive notizie, e fatte delle benedette basagne."
INGREDIENTI per 6 porzioni:

  • 250g di sfoglia secca all'uovo per lasagne
  • 400g di mozzarella per pizza
  • 500 ml di besciamella pronta o fatta in casa
  • 350g di passata di pomodoro
  • 2 cucchiaio d'olio
  • origano secco
  • origano e basilico freschi
  • sale e pepe q.b.
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 100g di grana padano grattugiato
  • 300 ml di brodo vegetale c.a.
  • 2 granelli di aglio secco o uno spicchio senz'anima che andrà poi rimosso
  • burro per la pirofila
Per prima cosa preparate il vostro sugo di pomodoro, Scaldate l'olio con le erbe fresche e l'aglio secco, quando comincia a sfrigolare unite la passata di pomodoro, il vino e altrettanta acqua, lo zucchero, mescolate bene abbassate la fiamma, aggiustate di sale e pepe. Fate sobbollire coperto per 15 minuti o finchè il sugo non si restringe.
Tagliate la mozzarella a fettine sottili e imburrate una pirofila da forno.
Mescolate il sugo pronto con la besciamella,  e stendetene qualche cucchiaiata sul fondo della pirofila. Ricoprite con un primo strato di sfoglia all'uovo, altro sugo, origano secco, fette di mozzarella e una spolverata di grana.
 Proseguite con gli strati fino a completare gli ingredienti, accendete il forno a 180°.

Coprite le "basagne" con il brodo, e con un foglio di carta di alluminio, cuocete in forno per 30 minuti, poi scoprite e proseguite per altri 15 minuti.


 Sono lasagne adatte anche alla stagione più calda perchè più leggere rispetto ad una versione classica, ma comunque molto gustose, se vi sentite temerari potete aggiungere del prosciutto cotto tra i vari strati.






Mi raccomando non perdetevi questo romanzo....

p.s. io ho l'edizione con la copertina vecchia ma su amazon l'ho trovate con la copertina nuova moooolto più bella!


Qui trovate anche le altre mie ricette "Mangia ciò che leggi" tratte dai magnifici libri di Colleen Hoover:






Se può farvi piacere le mie amiche di TuTTa ColPa dEi LiBri, hanno fatto una stupenda recensione di questa storia di Collen Hoover.
Recensione di Sara di TuTTa ColPa dEi LiBri









1 commento:

  1. Questa estate rileggerò tutti i libri della Hoover. Se voglio emozione pura lei è sicuramente la scelta giusta :D

    RispondiElimina