martedì 9 maggio 2017

Tartufi di mortadella e pistacchi

Un antipasto che sembra un dessert, un matrimonio perfetto tra due ingredienti nostrani, la mortadella di Bologna e i pistacchi di Bronte. 
Questi tartufi salati conquisteranno i vostri invitati, molto belli da vedere ma soprattutto gustosissimi e ancora più importante, semplicissimi da preparare, vi servirà soltanto un robot da cucina.

INGREDIENTI per circa 20 tartufi:
  • 350 g di mortadella I.g.p. di Bologna in un unico pezzo
  • 100 g di ricotta fresca vaccina
  • pepe a piacere
  • 100g di pistacchi sgusciati non salati di ottima qualità, nel mio caso di Bronte
Tagliate la mortadella in pezzi più piccoli ed inseritela nel robot da cucina, tritate per 30 secondi in modo da ridurla in briciole, raccoglietele con una spatola dai bordi e aggiungete la ricotta; tritate ancora 30 secondi, in questo modo il composto risulterà più omogeneo e compatto. la ricotta sforzerà anche la sapidità della mortadella.
Ora dividete il composto in circa 20 palline della dimensione di una noce, se l'avete potete aiutarvi con un porzionatore da gelato piccolo, da circa 3 cm di diametro. Per velocizzare il lavoro tenete sempre le mani umide così che le palline non si attacchino ai palmi delle mani e la loro superficie rimanga regolare e liscia. Se andate in tavola dopo non più di un'ora potete completare subito i tartufi, altrimenti disponete le palline di mortadella in un contenitore che si possa chiudere e lasciate a riposare in frigorifero.
Tritate i pistacchi con il robot da cucina fino ad ottenere una polvere fine.
Ora non vi resterà che rotolare le palline di mortadella nella granella di pistacchio e disporre i tartufi così ottenuti su un bel piatto da portata o un'alzatina, come fossero tartufi dolci.
Sono così saporiti e golosi che andranno a ruba.
La meraviglia di questo antipasto sta anche nel fatto che si può preparare in anticipo, conservando le palline di mortadella in frigorifero anche per una notte, pronte per essere passate nei pistacchi un'ora prima di andare in tavola.

1 commento:

  1. Un abbinamento delizioso, saranno certamente buonissimi e stuzzicanti, da provare assolutamente!

    RispondiElimina