giovedì 20 dicembre 2018

Festeggiamo il 9° compleanno del blog con uno zuccotto di pandoro e crema di marroni


Domani sarà il 9° compleanno del blog e visto che è nato in questo magico periodo dell'anno, ho pensato di celebrarlo con un dessert natalizio. 

Prima di scrivere questo post ho riflettuto su questi 9 anni, su questo hobby iniziato per gioco che è diventata la mia piccola passione, la mia valvola di sfogo dalla routine di tutti i giorni. Se ripenso a quando ho iniziato, mi viene da sorridere perché non sapevo nulla di Meta tag o della differenza tra un JPEG o un PNG. Non che adesso ne sappia molto di più ma da cocciuta quale sono, ho imparato QUASI a cavarmela nel mondo web. Per fortuna c'è un tutorial o un forum per ogni cosa che ci possono venire in aiuto per qualsiasi dubbio. 

Avere il compito di scrivere delle ricette sempre nuove, mi ha spinto ad allargare i miei orizzonti in cucina, tanto che ho iniziato ad assaggiare cibi chi prima avrei snobbato e a documentarmi al riguardo. Ho imparato a leggere le etichette quando faccio la spesa e a prediligere gli ingredienti nostrani e di stagione senza disdegnare sapori più esotici. Infatti la parte bella di tenere questo blog, è proprio quella di cercare sempre nuovi stimoli per imparare qualcosa di nuovo ogni volta che mi avvicino ai fornelli. 

Negli anni poi, ho conosciuto virtualmente molte persone con cui scambio abitualmente consigli e quelle che conoscevo già personalmente hanno iniziato a seguirmi apprezzando anche questo mio alter ego culinario. 

Insomma posso affermare che questi 9 anni mi hanno arricchito e voglio ringraziare tutti voi che mi seguite, perché quando cedo la stanchezza e mi viene voglia di mollare tutto, sapete darmi nuovi stimoli ed incoraggiamenti. 
Questo dolce e questo compleanno lo dedico a tutti voi che mi seguite ogni giorno.

INGREDIENTI per 8 persone:

  • 1 pandoro da 750 grammi 
  • 200 ml di panna fresca 
  • 250 g di mascarpone 
  • 100 grammi di castagne lessate e pulite (potete sostituirle con 100g di marron glacé, io ho preferito non utilizzarli perché per me sono troppo dolci)
  • Un barattolo di crema di marroni 
  • un bicchiere scarso d'acqua
  • Zucchero a velo e zuccherini vari per guarnire
Per preparare questo dessert vi occorrerà una ciotola di circa 20 cm di diametro, più o meno la dimensione del fondo del pandoro.

Tritate a coltello le castagne e tenetele da parte; preparate la bagna sciogliendo un cucchiaio di crema di marroni nell'acqua, fate sobbollire per 10 minuti a fiamma bassa, lasciate intiepidire.
Tagliate il pandoro in mette spesse circa 2 cm.

Ricoprite l'interno della ciotola con le fette di pandoro; iniziate dalla prima fetta, quella più piccola, che andrà sul fondo. Proseguite adattando le altre fette fino a ricoprire tutto senza lasciare spazi. Schiacciate con le mani per far aderire i pezzi di dolce tra loro, dopodiché utilizzate la bagna preparate precedentemente per inumidire tutta la preparazione con un pennello.
In un recipiente iniziate a montare con la frusta elettrica la panna, quando comincerà a gonfiarsi senza essere ancora soda, unite il mascarpone e mezzo barattolo di crema di marroni. Continuate a lavorare con le fruste finché non otterrete una crema densa e uniforme; unite le castagne tritate e amalgamatele con una spatola, mescolando dal basso verso l'alto.
Spalmate un velo di crema di marroni sul fondo del pandoro.
Riempite con metà della crema di mascarpone e sopra, posizionate un disco di pandoro anch'esso intriso di bagna, procedete a riempire lo zuccotto con la restante crema. Spalmate sul bordo del dolce la crema di marroni avanzata, fungerà da sigillante con il disco finale del fondo del pandoro. Premete bene con le mani, per pressare il tutto all'interno della ciotola. Coprite con pellicola trasparente e fate riposare in frigorifero per mezza giornata, meglio una notte intera.
Dopo il periodo di riposo, staccate i bordi del dolce con una spatola dalla ciotola, poi capovolgete il tutto su un piatto. Battete un po' con il palmo della mano e fate delle pressioni tutt'intorno per far staccare lo zuccotto. Se utilizzate una ciotola sottile non sarà un problema fare questa operazione, se invece avete timore di non riuscirci, vi consiglio di foderare lo stampo con della pellicola prima di iniziare tutta la preparazione, così il successo sarà garantito.
Cospargete lo zuccotto con zucchero a velo e decorate a piacere con zuccherini colorati.
Conservate il dolce in frigorifero fino al momenti di servire.


L'uso delle castagne bollite rende la crema più accattivante al palato senza appesantire troppo la dolcezza già data dalla crema di marroni, ma se siete dei super golosi nulla vieta di sostituirle con dei marron glacé


2 commenti:

  1. Grazie a te Valentina...auguri a te e al tuo bel blog cui auguro sempre maggiore successo.Un abbraccio e tanti auguri di buone feste a te e famiglia!

    RispondiElimina