lunedì 18 novembre 2019

Zuppa di pomodoro veloce alle erbe di Provenza con crostini alla paprica


Uno dei mie confort food d'eccellenza è la zuppa di pomodoro. Sono consapevole che sia uno di quei piatti che si ama o si odia, quindi forse questa ricetta non è per tutti.
Non è nemmeno una zuppa della nostra tradizione, forse quella che si avvicina di più è la pappa al pomodoro toscana, una zuppa povera preparata con pane raffermo e pomodori. Io ho conosciuto questa crema da bambina, quando ci recavamo a fare la spesa a Briançon; si trovava e si trova tuttora, venduta pronta in cartocci di tetra pack.

Se state inorridendo, saltate questa intro e leggete la mia ricetta che non c'entra nulla con i piatti pronti!

Tornando alla soupe aux tomates; da bambina ne andavo pazza, tanto che i miei ne facevano grandi scorte visto che mangiavo pochissima verdura e aborrivo le minestre, non che fosse una soluzione ma era un buon compromesso.

Così appena mi reco in Francia, faccio ancora adesso grandi scorte perché è il mio confort food invernale, anche quest'estate ne ho acquistata parecchio. Purtroppo però ho già finito il mio tesoro e così grazie all'ottima tumatì di Lele Bressi ho trovato il modo di prepararmi la mia personale zuppa che naturalmente, è molto più buona e ricca di sapore grazie all'eccellente materia prima.

Colgo anche l'occasione di partecipare al contest ideato da @reditaliandesign in occasione dell'apertura del nuovo Berloni store di Dronero. Tema il rosso in una ricetta, direi che nella mia di questo colore ce n'è parecchio.


INGREDIENTI per 4 persone:

Pelate le patate, lavatele e tagliatele a tocchetti piccoli.
Mettetele in un pentolino dai bordi alti insieme al brodo, alla passata di pomodoro e alle erbe di Provenza.
Cuocete a fuoco dolce per almeno 20 minuti, il tempo che le patate si cuociano; quando saranno morbide, spegnete il fuoco e passate la crema con il frullatore ad immersione fino ad ottenere una crema vellutata, mantenete in caldo fino al momento di servire.
Mentre la zuppa cuoce, fate i crostini. Io ho utilizzato dei piccoli taglia biscotti con cui ho ricavato cuori e piccoli pomodori, ma per fare ancora più in fretta potrete tagliare il pane a semplici quadratini con un coltello seghettato. Condite i crostini con la paprica e cuoceteli nella friggitrice ad aria per 4 minuti a 180°; se non l'avete, tostateli in una padella antiaderente facendo attenzione a non bruciarli. Una volta cotti teneteli da parte su una griglia in modo che non diventino gommosi.
Servite la zuppa calda, condita con un filo d'olio a crudo accompagnata dai crostini; in questi giorni freddi è una coccola per il cuore e il sapore del pomodoro ci ricorda il caldo sole estivo.

Nessun commento:

Posta un commento